Il dotwork è una tecnica di tatuaggio sempre più conosciuta ed utilizzata, sono infatti moltissimi gli artisti che ne hanno fatto una loro caratteristica distintiva.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, bisogna dire che il dotwork altro non è che quella tecnica per cui invece di tracciare delle linee o del colore pieno di riempimento, si tatua realizzando i disegni esclusivamente con la tecnica del puntinato.

Spesso i soggetti sono di natura geometrica, ma questa tecnica sta abbracciando molti altri stili che si prestano comunque bene alla delicatezza che i puntini possono dare.

Ogni puntino va posizionato nella giusta posizione, secondo un ordine preciso, facendo attenzione ai dettagli ma anche alla visione d’insieme del lavoro. I colori maggiormente utilizzati sono il nero ed il rosso, che regala dei bei contrasti.

A volte possiamo trovare questa tecnica in un tatuaggio realizzato con tecnica tradizionale, per le texture o per sfumature che rendano la profondità ed il 3d del soggetto.

I soggetti preferiti e in cui vediamo quest’arte sempre più sviluppata, sono i soggetti geometrici ma anche spirituali, con chiari riferimenti alle ideologie induiste e buddiste, tra mantra e mandala.

Qui trovate una galleria di lavori incredibili, tra cui potrete riconoscere artisti italiani famosi a livello internazionale.